La rotta delle emozioni, il nostro tour operator, ma anche un luogo meraviglioso, in Brasile.

viaggio in Colombia
Carnevale di Barranquilla
02/01/2015
Praia-do-Futuro
Le 10 cose da fare a Fortaleza, Brasile
11/11/2015
Mostra tutti

La rotta delle emozioni, il nostro tour operator, ma anche un luogo meraviglioso, in Brasile.

Tour La Rotta delle Emozioni - Lencois Maranhenses

Lencois Maranhenses

La rotta delle emozioni è si il nome che abbiamo voluto dare al nostro tour operator, specializzato in destinazioni ricche di emozioni, ma la Rotta delle Emozioni è anche una meravigliosa zona costiera del Brasile, una delle nostre mete preferite.

La Rotta delle emozioni, in Brasile, identifica un itinerario che attraversa tre aree di conservazione ambientale e permette al viaggiatore, di entrare in contatto con la cultura di tre stati, oltre che con la natura meravigliosa del nordest brasiliano, la Rota das Emoçoes, appunto.

Siamo sotto l’equatore, la temperatura è quasi costante tutto l’anno, quando fa freddo ci sono 25 gradi. In questa zona del Brasile la stagione delle piogge va da gennaio a maggio; per chi non sopporta il caldo eccessivo è questo il periodo migliore per effettuare il viaggio sulla rotta delle emozioni; la stagione secca invece è tra giugno e dicembre, il sole è costante e forte, ma è sicuramente il periodo migliore per fare escursioni, anche se a causa della stagione secca può capitare che alcune lagune del parco nazionale dei Lençois Maranhenses siano asciutte nel periodo che va da ottobre a febbraio .

La Rota das Emoçoes ed è il Brasile che non ti aspetti, fatto di dune, lagune, paesaggi mozzafiato, spiagge sterminate, piscine naturali di acqua dolce, un percorso ricco di emozioni, la rotta delle emozioni…

Si arriva in Brasile con il volo intercontinentale e si può decidere di arrivare con un volo charter direttamente dall’Italia, in partenza da Roma Fiumicino e da Milano Malpensa, a Fortaleza, la capitale dello stato del Cearà, una città di mare, grande come tre volte Milano.

La zona principale di Fortaleza, è quella lungo il mare, caratterizzata da grandi alberghi, una spiaggia grande, un bel viale amare, dove passeggiare e dove fermarsi a bere l’agua de coco, l’acqua di cocco, la bevanda più rinfrescante, da consumare sotto al sole, magari insieme ad un pastel, uno snack tipico.

Una delle principali cose da fare a Fortaleza, è andare in spiaggia, ce ne sono alcune in città o si può andare a Praia do Futuro, spiaggia di Futuro, 20 minuti di taxi dal lungomare ed è fatta… l’ultimo bagno di folla prima del nostro emozionante viaggio…

In Praia di Futuro si respira si, aria di vacanza, si può fare il bagno, abbronzarsi, senza dimenticare la protezione, siamo sotto l’equatore… tenendo presente che una folla di turisti, brasiliani e non, vocianti, allegri, fa da cornice.

In mezz’ora sul lettino, si potrà decidere di comprare di tutto… dal bikini, rigorosamente brasiliano, ai souvenir, al pareo, che loro chiamano canga, una deliziosa macedonia di frutta fresca, ma anche una tovaglia dell’artigianato locale.

Tornando in città una delle cose tipiche da fare per cena è fermarsi al mercato del pesce, comprarlo crudo e farlo cucinare nei negozietti attrezzati coi posti a sedere dall’altra parte della strada bevendo una birra ghiacciata.

Anche il mercato del pesce è un posto affollato… Fortaleza è una delle città che non dormono mai!

Locali dov’è possibile ballare o ascoltare musica fino a mattina costeggiano il litorale… ma noi domani partiamo per San Luis.

Chi invece arriva con la linea, su Rio de Janeiro o Sao Paulo, con un volo interno, può raggiungere San Luis, la capitale dello stato del Maranhao per iniziare il viaggio sulla Rotta delle Emozioni.

San Luis è il punto di partenza di questo indimenticabile viaggio. La città, è Patrimonio storico culturale dell’Umanità, il suo centro storico è ricco di palazzi e chiese di epoca coloniale, decorati con gli azulejos, le meravigliose decorazioni bianco azzurre tipiche portoghesi. Il pomeriggio passa velocemente in questa cittadina di origine francese, ma con architettura portoghese. Una delle più belle del Brasile.

La nostra attenzione è già spostata, già pensiamo alla prosecuzione del nostro viaggio, ci siamo, il gran giorno è arrivato! Si parte… rotta delle emozioni… arriviamo…

Dopo il trasferimento, una 4×4 in grande spolvero ci aspetta, l’autista con una mossa felina sistema le nostre valigie e pronti… via!
Partiamo, abbigliamento comodo, piedi nudi o quasi, macchina fotografica alla mano… e via sulle dune per raggiungere Santo Amaro… una cittadina all’interno di un’area vergine, quasi inesplorata…

Già i grattacieli di Fortaleza e il brusio di Praia do Futuro sono un lontano ricordo.

Il bagno nella laguna di santo Amaro completa l’opera e ci si sente lontani da tutto lo stress che ci ha portato a scegliere di andare in vacanza…

I soli rumori sono quelli dei compagni di viaggio, dell’acqua, del vento e di qualche uccello che passa. Si questo è solo l’inizio, ma a emozioni, questa rotta, mantiene le promesse.

Già entusiasti rientriamo, ma la giornata non è ancora finita. Il tramonto infuoca le dune di sabbia e la sensazione è di essere in paradiso.

I Lençois sono un’emozione pazzesca, cui dedicheremo un capitolo a parte… dune immense di sabbia bianchissima e lagune di acqua piovana dove si può fare il bagno, un luogo da favola.

Un paesaggio unico al mondo, mozzafiato, che commuove e che ti fa pensare che si… ne valeva la pena… e vorresti rimanere li, con il vento che carezza la pelle al sole… tra un tuffo e l’altro…ma è l’ora di raggiungere Barreirinhas e proseguire il nostro emozionante tour.

Un’altra notte sotto questo meraviglioso cielo stellato e si prosegue con il motoscafo…lancha voadeira…come si chiama qui, alla volta del Rio Preguiça, si il Rio pigrizia, non a caso, incarna perfettamente il ritmo di questi luoghi… va tutto bene, tutto è tranquillo e il tempo sembra scorrere più lento, la sensazione è un misto tra “sono in vacanza da una vita”… e “purtroppo tra poco finirà e torneremo alla vita frenetica, dei semafori, delle code, del traffico”. Ecco il traffico, ce l’eravamo dimenticato. Due soste, una delle quali al Faro di Preguiça ci permettono di immortalare il paesaggio unico dei piccoli Lençois e poi tuffarsi e rilassarsi in spiaggia.

Dopo una notte di stelle al di la di ogni immaginazione, si salpa alla volta del delta del Parnaiba, lasciando lo stato del Maranhao per quello di Piaui.

La rotta delle emozioni, è certo eccone un’altra: attraversare l’unico delta delle americhe, isole, isolette insenature…lagune e una fauna indescrivibile. Siamo quasi alla fine del nostro viaggio sulla rotta delle emozioni, che non sono ancora finite.

Di nuovo in 4×4 si prosegue verso Jericoacoara, nel Cearà, altra località unica. Un’oasi nel deserto, ecco si, si potrebbe definire proprio cosi. Fino a qualche anno fa, non arrivava neanche l’elettricità. Ancora non ci sono strade asfaltate, solo sabbia. Un paradiso.

Indimenticabile l’emozione di salire sulla duna del Por do sol, il tramonto, per ammirare il sole che cala. Tutta la popolazione di Jeri, si sposta sulla duna, per poi scendere di nuovo e prendere un aperitivo, cenare, ammirare un’esibizione di capoeira e poi radunarsi sulla spiaggia a cantare o a guardare le stelle, che senza le luci della città, si vedono benissimo.

È il nostro penultimo giorno sulla costa del sol ponente… una passeggiata sulla sommità della duna, una corsa a cavallo lungo la spiaggia e un bagno ristoratore non potevano mancare…domani si torna a Fortaleza e poi alla vita di tutti i giorni, ripensare a questi momenti, sarà un ottimo modo di rivivere queste emozioni.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con un tuo amico!