Tour Bolivia

Tour Bolivia, alla scoperta di una terra antica e misteriosa


La Bolivia si trova nel cuore del sudamerica, è il Paese più isolato e non ha sbocchi sul mare, una terra dove la natura è estrema in ogni sua forma.

Vette altissime, grandi spazi sconfinati, le lagune incastonate come gemme negli altipiani, i miraggi nell'abbagliante Salar de Uyuni, il più esteso del mondo, il lago Titicaca, condiviso con il Perù, i paesaggi lunari, le testimonianze archeologiche, i tesori coloniali, l'Amazzonia, i parchi nazionali.

La Bolivia era l’antica Collasuyu Inca, o Alto Perù. Uno dei Paesi dove sono presenti le etnie originarie e la cultura del passato è molto forte. Tradizioni religiose antiche, dove la cristianità si mescola a rituali e tradizioni ancestrali. E’ facile incontrare, specialmente negli insediamenti della regione del lago Titicaca, i Kallawaya, guaritori che tramandano la loro conoscenza solo oralmente, e che leggono ed interpretano il passato ed il futuro.

Un popolo molto cordiale, genuino e disponibile. La Paz è la capitale della Bolivia, una grande città moderna a 3.600 metri di altezza. Potosí, la città posta ad oltre 4.000 metri sul livello del mare, famosa in passato per le sue miniere d’argento. Sucre, dichiarata dall’UNESCO, Patrimonio dell’Umanità nel 1991, è la città più bella del Paese.

In Bolivia vi sono due stagionalità:

  • inverno (Aprile-Novembre), con clima secco,
  • estate (Dicembre-Marzo), con tempo variabile e frequenti precipitazioni.

Sull'altopiano andino la temperatura invernale oscilla tra lo zero e i 6 gradi all'ombra, e quella estiva tra i 6 e i 18 gradi. Nelle pianure orientali, invece, è sempre caldo e umido, i raggi del sole sono forti, si raccomanda quindi di utilizzare una crema solare altamente protettiva e occhiali da sole.

Un viaggio in Bolivia è un’esperienza emozionante, magica, che offre sensazioni indimenticabili, che tocca però altezze elevate e richiede quindi energia. Le strutture ricettive sono accoglienti, ma spesso semplici.

I vantaggi de "La Rotta delle Emozioni"