Il Carnevale di Rio, una storia che non ti immagini

machu-pichu
Machu Picchu, misteri, segreti, curiosità di uno dei luoghi più famosi del pianeta
08/04/2019
puno titicaca
Il lago Titicaca, miti e leggende tra Perù e Bolivia
06/05/2019
Mostra tutti

Il Carnevale di Rio, una storia che non ti immagini

Carnevale di Rio de Janeiro

Il Carnevale di Rio de Janeiro ha una storia che non ci si immagina e che si perde nella notte dei tempi.
Le esibizioni al Sambodromo, che ora conosciamo sono solo frutto di anni e anni di manifestazioni in città.
E’ una delle manifestazioni più grandi del mondo, un evento culturale e una festa popolare.
Ha origini lontane legate alla tradizione e alla interculturalità del Brasile, con un forte richiamo al colonialismo portoghese e all’Indipendenza.

Il carnevale, le origini della parola

Carnevale…si sa che è legato alla Pasqua, ma come ha avuto origine? E’ necessario risalire all’introduzione della festa di Pasqua in Brasile da parte dei portoghesi.
Festa prettamente cristiana, preceduta dalla quaresima, il periodo in cui non era possibile mangiare carne.
Le origini del Carnevale in Brasile
Il nome “carne vale” si riferisce proprio a questo, il periodo in cui la carne si può mangiare, prima della quaresima, in cui c’è l’addio alla carne.

Le prime celebrazioni del Carnevale in Brasile risalgono al 1641, questa festa fu chiamata Cavalhadas, ed era celebrata con una serie di rappresentazioni di strada, essenzialmente lotte simulate, combattimenti a cavallo, e addobbi meravigliosi, e le prime maschere.
Nei dipinti di Debret, del 1800, si vedono rappresentate feste con maschere, danze e sfilate per le strade di Rio de Janeiro.

Il carnevale di Rio, la trasformazione

Il Carnevale di Rio alla fine del 1800 inizia la sua trasformazione verso la versione attuale. Vale la pena sottolineare l’inizio dei gruppi di carnevale organizzati, i blocchi.
Ogni blocco ha i suoi membri, che si riuniscono e si organizzano per sfilare per le strade della città di Rio de Janeiro, con le maschere ed i costumi pensati con uno stile comune, quello del proprio blocco.
Ci sono poi i “Ranchos” blocchi organizzati più legati alla cultura africana.
I festeggiamenti legati al Carnevale erano proprio della borghesia e elite brasiliana, e questo provocò talvolta delle polemiche e malcontento e anche qualche manifestazione folle, tipo il tiro della frutta, e per limitare queste manifestazioni, il carnevale cominciò ad essere presenziato dalla polizia.
Pian piano, l’evento venne sempre più strutturato, organizzato in cortei che sfilavano su percorsi delineati, delimitati e ovviamente, ben controllati.
Negli anni ’30 ci fu una ulteriore evoluzione, il carnevale di Rio de Janeiro venne ufficializzato e questo portò alla nascita di numerosi nuovi blocchi e anche alla creazione delle moderne scuole di samba.
Siamo però nel periodo tra le due guerre mondiali, in cui il Brasile stava creando la propria identità, cercando dii uniformare le differenze tra le influenze culturali e etniche che convivevano nel paese.
La prima sfilata ufficiale delle scuole di samba avvenne nel 1932, un evento minore, rispetto agli show di oggi.
Il vero successo del Carnevale di Rio arrivò soltanto nel 1950, e da li, sarà sempre più seguito, fino ad arrivare al successo dei nostri tempi.
Fino al 1984 il Carnevale si svolse nelle strade di Rio, principalmente in Avenida Marqués de Sapucaí, poi fu realizzato il progetto del Sambodromo, firmato dal famoso architetto Oscar Niemeyer, segno della nazionalizzazione culturale dell’evento sotto tutti gli aspetti.
È al sambodromo che le scuole si sfidano, tra danze e carri allegorici frutto di un anno intero di preparativi.

Il programma del Carnevale di Rio

Ma siamo in aprile, perchè parlare oggi del Carnevale? Perchè è il migliore momento per pianificare il prossimo viaggio per poter essere presenti alla prossima edizione!
Ai giorni nostri il Carnevale di Rio è un evento ben organizzato, che richiede però un lavoro costante durante tutto l’anno…
La manifestazione dura 5 giorni, fino al martedì grasso di Pasqua, cioè il giorno prima della Quaresima.
Il programma prevede l’iniziò delle sfilate al venerdì e la chiusura al mercoledì. L’Evento di apertura prevede l’incoronazione del Re Momo da parte del prefetto di Rio, un personaggio di origine greca che simboleggia il martedì grasso.
I giorni principali sono la domenica e il lunedì e vedono le sfilate delle 12 scuole di samba al Sambodromo. I posti sono in tutto 70.000 quindi chiunque volesse partecipare dovrà comprare i biglietti con molto anticipo.

Quale migliore occasione per organizzare fin da ora la tua presenza al prossimo Carnevale di Rio de Janeiro? Contattaci per assicurarti il tuo viaggio di Carnevale a Rio de Janeiro.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con un tuo amico!